RIAPRE IL PARCO DI STUPINIGI - ** COMUNE DI CANDIOLO (TO) **

archivio notizie - ** COMUNE DI CANDIOLO (TO) **

RIAPRE IL PARCO DI STUPINIGI

 
RIAPRE IL PARCO DI STUPINIGI

Dal 4 maggio 2020 riapre al solo traffico pedonale e ciclabile il parco di Stupinigi - ex SR 23 - in territorio di Candiolo, al fine di poter esclusivamente praticare attività motoria individuale, dalla propria abitazione, camminando, correndo o pedalando. Si evidenzia che al di fuori delle suddette circostanze, gli spostamenti sono tuttora vietati dal Dpcm 26/04/2020, se non motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o per motivi di salute, ovvero per incontrare i congiunti.

Sono esclusi dal divieto imposto dall'ordinanza i residenti e i frontisti per i soli motivi previsti dal DPCM.

Prosegue invece il divieto di sosta per tutti i veicoli nell’area parcheggio antistante il tratto chiuso della ex S.P. 23 nel territorio di Candiolo.

 

Rimangono chiusi al pubblico tutti i rimanenti parchi e aree pubbliche del territorio in quanto non risulta possibile, per la loro naturale conformazione e la scarsa disponibilità di personale, il controllo continuo degli accessi e di eventuali assembramenti.  

 

Ad ogni buon conto si rammenta che i decreti in vigore (DPCM 26 aprile 2020 e DPGR 02 Maggio 2020 N.50) pongono le seguenti misure per la frequentazione del parco, su cui si vigilerà, con potere sanzionatorio, confidando nella massima collaborazione dei visitatori:

Ø È vietata ogni forma di assembramento di persone. L’attività sportiva o motoria va praticata individualmente, ovvero con accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti

Ø Dev’essere rispettata la distanza interpersonale di almeno 2 metri per l’attività sportiva e di almeno 1 metro per ogni altra attività

Ø Non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto

Ø Deve sempre rimanere al proprio domicilio chi ha sintomatologia da infezione respiratoria e febbre maggiore di 37,5° , oppure tosse, difficoltà respiratorie, riduzione dell'olfatto o del gusto, diarrea, mal di gola o raffreddore, (oltre che chi si trova in “quarantena”)

Ø E’ necessario essere muniti di mascherina e di guanti per ogni eventualità.

Pubblicato il 
Aggiornato il